Bastione di Malta

Bastione di Malta a Lamezia Terme, pronto per le visite

Sono tanti i monumenti e i tesori storici che meritano di essere scoperti e visitati in Calabria. Vi parliamo oggi di un tesoro storico di inestimabile valore, aperto al pubblico, dopo essere stato di proprietà privata e quindi impossibile da visitare, dal 1806. Stiamo parlando del Bastione di Malta, una delle meraviglie storiche più belle da vedere a Lamezia Terme.

Solo di recente l’amministrazione comunale è riuscita ad ottenere la gestione dell’imponente torre. Dopo un approfondito intervento di ristrutturazione e messa in sicurezza della torre, sarà possibile visitarla all’interno, seguendo un percorso guidato.

Per chi non lo sapesse, il Bastione di Malta rappresenta uno dei monumenti simboli della città calabrese. Proprio nello stemma della città, appare la forma stilizzata della torre.

Tra le tante torri costiere, questa è quella che si conserva in buono stato, nonostante sia tanto datata. La torre costiera sarebbe stata costruita, infatti, intorno al 1550 quando Don Pedro di Toledo, viceré di Napoli, ordinò il rafforzamento del sistema di difesa costiera, per fronteggiare gli attacchi sempre più frequenti dei saraceni. La Torre Costiera venne assegnata ai Cavalieri di Malta che possedevano dei territori proprio nel territorio di Sant’Eufemia.

Percorrendo la strada del cosiddetto rettilineo che permette di arrivare a Lamezia per chi esce dall’autostrada o chi arriva dall’aeroporto o stazione, è possibili inquadrare immediatamente la sua struttura: a tronco piramidale con una torre quadrata.

All’interno, il Bastione di Malta è diviso in 4 ambienti. La terrazza, suddivisa in 3 ambienti ampi, invece, domina la sommità della torre. Lo stemma visibile sulla porta d’ingresso della torre appartiene al Balì Fra Signorino Gattinara (1634).

 

Indirizzo: Via Antonio Cappelli – 88046 Bastioni di Malta (CZ)
Apertura: np
Ingresso: np
Sito: np




Non ci sono commenti

Aggiungi i tuoi