Cascate del Marmarico, le più alte della Calabria

La Calabria è una delle regioni capaci di offrire tante attività per gli amanti della natura. Vi porteremo alla scoperta delle Cascate del Marmarico, le più alte dell’Appennino Meridionale. Le Cascate, infatti, sono alte ben 114 metri e sorgono dalle acque del fiume Stilaro, nel vallone Folea, nelle vicinanze del comune di Bivongi, in provincia di Reggio Calabria. Le Cascate del Marmarico vengono spesso menzionate nelle classifiche delle cascate più belle d’Italia.

Le cascate del Marmarico fanno parte del Parco Regionale delle Serre. Il nome deriva da una parola di origine dialettale, marmaricu che in italiano significa lento o pesante. È probabile, pertanto, che il nome Marmarico sia stato attribuito per l’impressione che l’acqua provoca negli occhi di chi la guarda. Infatti alla sua vista, la cascata sembra formare dei filamenti pesanti e quasi immobili, ma è solo un’impressione. Sebbene non sia estremamente facile raggiungerle, le Cascate del Marmarico sono tra le più visitate in Calabria, soprattutto in estate. Non molto distante dalle Cascate del Marmarico, si incrocia il sentiero del Brigante, un itinerario apprezzatissimo dagli amanti del trekking in Calabria.

Come arrivare alle cascate del Marmarico

come arrivare alle cascate del marmarico

Sentiero Cascate del Marmarico

Per arrivare alle Cascate del Marmarico è consigliabile spostarsi in auto e raggiungere la località Bivongi, in provincia di Reggio Calabria. In questo comune sappiate che sono disponibili diversi gruppi che offrono il servizio di trasporto a bordo di fuoristrada fino a quasi sotto la cascata a meno che non disponiate di un mezzo di vostra proprietà. Il nostro consiglio è di farlo a piedi, perché con un po’ di fatica in più potrete guadagnarvi questo meraviglioso spettacolo. Il percorso dura circa 2 ore, è in salita e (soprattutto in estate) è meglio non appesantirsi con l’abbigliamento.

Il sentiero alla scoperta delle Cascate del Marmarico si apre dallo spiazzale del Ristorante la Vecchia Miniera, punto di riferimento per tutti. Il percorso è costituito da una strada sterrata, una vecchia mulattiera percorribile a piedi o al massimo a bordo di un fuoristrada. La strada in salita è abbastanza lunga. Potete considerare di essere a metà strada non appena raggiungerete un ponte in cemento che passa su un ruscello, il punto dove arrivano i fuoristrada. Lo spettacolo è dietro il sipario naturale sul sentiero caratterizzato da una fitta vegetazione rigogliosa e una musica inconfondibile prodotta dallo scrosciare dell’acqua tra le rocce. Fate attenzione alle frecce rosse della forestale sulle rocce e sui tronchi degli alberi, vi condurranno direttamente alla vostra meta dopo circa 20/30 minuti di cammino.

Ed eccole lì davanti a voi le Cascate del Marmarico, tra le più belle cascate della Calabria. 4 salti che si concludo in una laguna cristallina, dove si avvicinano per abbeverarsi libellule blue, spesso prede di rane ghiotte, mentre farfalle da colori celestiali svolazzano di qua e di la, in questo piccolo angolo di paradiso.




Non ci sono commenti

Aggiungi i tuoi