spiagge-capo-vaticano

Spiagge di Capo Vaticano, angoli di paradiso a prova di relax

Capo Vaticano è una tipica località balneare calabrese, ubicata a ridosso del comune di Ricadi, in provincia di Vibo Valentia. Con una vasta area della Costa degli Dei,  le spiagge di Capo Vaticano si posizionano tra le destinazioni più gettonate per le vacanze in Calabria all’insegna del relax e del mare. 

Quando non c’è molta nebbia, è possibile distinguere all’orizzonte le sagome delle vicine isole Eolie e il vulcano Stromboli. Con i suoi magnifici angoli di paradiso, Capo Vaticano si è guadagnato un posto nella classifica delle 100 spiagge più belle del mondo e nella nostra delle spiagge più belle della regione. Andiamo a vedere quali sono.

ATTENZIONE: Vi informiamo sin da ora che le immagini non sempre indicano specificatamente la spiaggia di riferimento ma hanno solo scopo illustrativo.

Spiagge di Capo Vaticano: spiaggia Occhiali

costiera-capo-vaticano

Vi accompagneremo alla volta delle spiagge più belle dell’esteso tratto di costa. Partiamo dalla Spiaggia Occhiali, subito dopo Tropea, raggiungibile percorrendo la famosa scaletta del parcheggio dei carabinieri. La spiaggia è dominata da due rocce bucate, le cui forme ricordano quella di un paio di occhiali.

 

Spiagge di Capo Vaticano: Petri i Mulinu

vista-panoramica-capo-vaticano

Altrettanto caratteristica è la spiaggia di Petri i Mulinu cosi chiamata perché, in passato, le mole dei mulini venivano realizzate con le rocce e i massi presenti in questa spiaggia. Da questa spiaggia, non molto distante da quella di Riaci, potrete raggiungere il suggestivo e romantico scoglio della grotta azzurro.

 

Spiagge di Capo Vaticano: Baia di Riaci

La spiaggia di Riaci, o baia è sicuramente una delle destinazioni più incantevoli di Capo Vaticano. Per arrivare ricordate di svoltare a destra, sulla strada che conduce a Santa Domenica di Ricadi, lasciando sulla sinistra l’ospedale di Tropea. La spiaggia è abbastanza estesa e d’incantevole bellezza, sia per chi preferisce rilassarsi stendendosi sulla sabbia bianca e soffice, sia per chi invece preferisce divertirsi in mare. Rimane ben poco della torretta di avvistamento che si trova sulla punta della spiaggia, tuttavia la struttura contribuisce a conferirle un aspetto misterioso e magico.

Spiagge di Capo Vaticano: a Casa du Gaiuzzo

capovaticano

Spiaggia a Casa du Gaiuzzo è un’altra spiaggia di Capo Vaticano, nelle vicinanze di Santa Domenica da cui è raggiungibile a piedi, camminando via mare dalla spiaggia di Formicoli. La spiaggetta e costellata da rocce e scogli che le conferiscono un aspetto del tutto selvaggio, con l’acqua cristallina e la sabbia bianca finissima. La particolare spiaggia si estende fino alla zona di Turianu. Il suo particolare nome deriva da un rimando storico. Pare, infatti, che in prossimità della spiaggetta vivesse un contadino che possedeva un pollaio i cui galletti cantavano tutti i giorni all’alba e al tramonto quando i pescatori passavano per andare e tornare dal mare; da qui Gaiuzzo che significa galletto. Da non perdere la Torre Marino i cui resti sono visibili sulla punta estrema del Capo e che, in passato, era una torre di guardia.

Le spiagge a seguire sono sempre molto belle ma nella maggior parte dei casi tutte raggiungibili solo dalle strutture turistiche, come le due spiagge di Torre Ruffa, molto estese ma accessibili solo dai vicini centri turistici. Tuttavia esiste una piccola parte aperta al pubblico, raggiungibile attraverso una discesa piuttosto ripida.

Spiagge di Capo Vaticano: Grotticelle

spiagge capo vaticano grotticelle

Marco Lazzaroni

Una delle zone balneari più incantevoli e famose di Capo Vaticano è sicuramente l’estesa area di Grotticelle. Sarà difficile resistere alla tentazione di esplorare le meraviglie che potrebbero celarsi tra il piano roccioso che come se fosse una balconata, vi conduce direttamente in acqua. Volete un consiglio? Indossate delle scarpe in plastica o gomma antiscivolo e che proteggano la pianta del piede.

Spiagge di Capo Vaticano: A ficara

 

spiaggia-capo-vaticano

Proseguendo verso sud, si raggiunge la Spiaggia A ficara il cui nome deriva da un albero di fichi, presente a pochi passi della spiaggia. La spiaggia è completamente libera.

 

Spiagge di Capo Vaticano: Petrario

Poco prima della Baia di Santa Maria, verso il capo, si posiziona la Spiaggia Petrario, il cui nome, come avrete immaginato, deriva dalle pietre e le rocce che la caratterizzano e che le conferiscono un’atmosfera selvaggia e suggestiva. La spiaggia non è completamente libera, una parte è privata ed è accessibile solo dalle strutture turistiche.

Se temete i piccoli rettili come le lucertole vi sconsigliamo la Spiaggia di Salamite, cosi chiamata per la presenza di questi animali. In realtà non è proprio cosi e non vi sono invasioni di lucertole, quindi potrete venire senza problemi. La spiaggia si trova subito prima della Baia di Santa Maria, purtroppo a causa dei villaggi e strutture turistiche è impossibile trovare zone libere.

 

Spiagge di Capo Vaticano: Baia Santa Maria

Le spiagge di Capo Vaticano e Ricadi si incontrano nella famosa Baia Santa Maria. Una spiaggia che si estende per circa 1 chilometro di costa, in parte libera e in parte colonizzata dagli stabilimenti balneari e le strutture turistiche che vi si trovano. Non perdete una visita alla chiesetta di Santa Maria, ubicata nella vicina piazzetta da cui la spiaggia prende il nome.

Spiagge di Capo Vaticano: Praia i focu

Natura selvaggia e incontaminata con collinette rocciose che terminano a picco nell’acqua, caratterizzano la suggestiva Spiaggia Praia i Focu, sulla punta estrema, tra la Spiaggia di Santa Maria e la spiaggetta del Tono. Fino a qualche anno fa ci si poteva arrivare a piedi, avventurandosi con scarpe comode, su una striscia di sabbia tra le scogliere e il mare. Da qualche anno non è più cosi, perché la spiaggia è “protetta” naturalmente da 3 pareti di scogliera, difficili da percorrere a piedi. Per chi ne ha la possibilità, l’unico modo per arrivare è la via del mare, con una piccola imbarcazione. Il particolare nome di Praia i Focu è legato a una leggenda secondo cui l’intensità del sole provocherebbe gli incendi tra i cespugli della rupe.

Foto di Motombue




Ci sono 9 commenti

Aggiungi i tuoi
  1. Anna Maria

    Per correttezza la foto con la torre al tramonto si trova a Briatico (VV) che dista circa 25 km dalla più nota Capo Vaticano. Nei pressi della torre saracena del XII sec. si trova un complesso architettonico che fu adibito a Mulino e rinominato “Mulino della Rocchetta”, più volte riutilizzato negli anni come ristorante, bar e locale da ballo.
    Non mi sembra giusto per chi legge farla passare per “spiaggia di Petri i Mulinu” e per chi decide di visitarla e non la troverà nella zona indicata…

  2. luca

    Chiedevo se nella baia santa maria erano necessarie le scarpine per entrare in acqua , e dopo quanti metri l’acqua superava un altezza di 1,60 ? avendo dei bimbi piccoli. Volevo sapere se era vero che spesso e volentieri in quel tratto risulta un mare sporco grazie.

    • Luigi Putrino

      Ciao Luca, le scarpine sono necessarie e sicuramente comode per chi non riesce a camminare con facilità con fondale roccioso (quindi diciamo un pò a discrezione). Per la tua domanda su quanti metri l’acqua supera l’altezza di 1,60 non posso darti una risposta esatta perché la marea cambia di anno in anno, quindi bisognerebbe attendere la stagione estiva per verificare correttamente – sicuramente la presenza delle rocce sul fondale è d’aiuto per chi vuole passeggiare più verso l’interno. Anche per quanto riguarda l’ultima domanda. Il mare di per se non è sporco, tanto che proprio in questo tratto di mare, non poi cosi lontano dalla costa, è possibile avvistare delfini di passaggio. Solitamente il tratto di mare non è sporco ma se poi non vengono attivati i depuratori e gli scarichi dei vari stabilimenti e non solo, non possiamo dirti purtroppo. Ci auguriamo che l’acqua sia pulita 🙂

  3. Irene

    Ciao..ma per raggiungere la Praia i focu , partendo da grotticelle che percorso bisogna fare? Ed in più quanto dista a piedi?grazie mille

    • Luigi Putrino

      ciao Irene, purtroppo da un paio d’anni a questa parte la spiaggetta non è più raggiungibile a piedi, essendo completamente “protetta” dalla scogliera. Fino a 2 anni fa circa era raggiungibile sicuramente via mare, ma per adesso non siamo del tutto certi di questo. La traversata a piedi arrampicandosi sulla rupe e sulla scogliera è altamente sconsigliata.

  4. Chiara

    Buongiorno,
    quest’estate ad Agosto vorremmo venire li in quelle zone.
    Abbiamo un cane di grossa taglia (un Labrador), ci sono spiagge libere in cui posso portarlo?

    • Luigi Putrino

      Ciao Chiara
      Ti segnalo alcune spiagge che, grazie al percorso, sono facili da raggiungere in presenza di un cane senza che ci sia rischio che si faccia male.
      Baia di riaci, grotticelle
      Baia Santa Maria
      In queste spiagge sicuramente troverai posto per il tuo cane – ma ti consigliamo di arrivare presto al mattino.
      Considera solo che in alcuni giorni le spiagge sono iper affollate e spesso il caldo può essere duro per i nostri amici a 4 zampe, soprattutto la sabbia rovente. Ti consigliamo di attrezzarti a dovere per il piccolo amico.
      Le spiagge che ti ho consigliato, inoltre, sono più o meno vicine alla strada.


Invia un nuovo commento