Borgo Serra San Bruno

Visitare Serra San Bruno, i tesori nascosti nel cuore della Calabria

Sono tanti i tesori nascosti da scoprire in Calabria, tra queste non dimenticate di visitare Serra San Bruno, forse uno dei centri culturali più sviluppati e ammirati in Calabria, da turisti e non solo. Il borgo di Serra San Bruno si sviluppa nell’entroterra di Vibo Valentia, nella zona montuosa.

È proprio grazie a questo centro culturale che questa zona è tra le più visitate durante le vacanze in Calabria, in tutti i periodi dell’anno. Dai sapori dei prodotti tipici e locali che insaporiscono le pietanze calabresi, all’aria salutare e ai suoi tesori da scoprire, Serra San Bruno difficilmente lascerà delusi i suoi visitatori.

È possibile arrivare a Serra San Bruno per un tour turistico lungo un giorno, un po’ faticoso ma non impossibile. Per chi invece ama il verde, sappiate che non mancano le strutture ricettive, hotel e case vacanze di tutti i tipi, per godersi una piacevole vacanza immersi nella natura.

Diversi sono i tesori da scoprire durante un tour a Serra San Bruno. Se vi addentrerete nei boschi, sarà difficile non imbattersi nei famosi Scarazzi. Si tratta di montagnette in legno, ricoperte di terra, utilizzate nel passato per la produzione del carbone vegetale.

Ancora oggi quest’attività tradizionale viene praticata proprio a Serra San Bruno, pertanto se doveste notare del fumo non allarmatevi. Godetevi anche una gradevole pausa relax all’ombra dei faggi secolari, sicuramente i tesori più belli di questo museo a cielo aperto.

Tanti i tesori da vedere a Serra San Bruno in vacanza, che sia di un giorno o più giorni, merita una passeggiata nel centro storico del Borgo. Notate l’architettura particolare dei portali in granito, le balconate e le loggette in ferro battuto, e gli angioletti che adornano le facciate dei palazzi storici di Serra San Bruno.

Da non perdere qualche visita ai monumenti di Serra San Bruno, oltre alla Certosa, ovvero il monastero di Serra San Bruno. Vi suggeriamo una visita al museo e la Chiesa di San Biagio, del 1795, una visita al Santuario di Santa Maria del Bosco con il famoso laghetto di San Bruno e la Chiesa dell’Addolorata e le Chiese dell’Assunta in Cielo di Spineto e di Terravecchia.

Come arrivare a Serra San Bruno

Essendo una meta turistica ormai nota per le vacanze in Calabria, arrivare a Serra San Bruno non è per nulla complicato. Sicuramente il mezzo più comodo è l’auto, percorrete l’autostrada A3 e da li prendete l’uscita per Vibo/Pizzo Calabro (se si proviene da nord) proseguendo sulla SS 110 oppure uscita Serre (se si proviene da sud) proseguendo dalla SS 182.

In alternativa potrete arrivare a Serra San Bruno in treno, presso la Stazione dei treni di Vibo Pizzo e da li proseguire con un autobus. La linea è la 905 Vibo Valentia – Vallelonga – Serra San Bruno. Gli autobus sono attivi solo durante i giorni feriali, dalle 6:25 tutti i giorni. Tuttavia non sempre le corse sono garantite, pertanto vi suggeriamo di chiedere maggiori informazioni presso il sito di ferrovie della Calabria.

Se vi trovate in vacanza nella prima settimana di Ottobre, allora non perdetevi i festeggiamenti in onore di San Bruno, con un rito religioso che ripropone alcune usanze tradizionali. Durante la processione, i fedeli, in segno di devozione, lanciano verso la statua del Santo petali di rose e confetti. Per quest’ultimo motivo, al fine di non arrecare danni alla statua, con il lancio dei confetti (simbolo di prosperità), è stata apposta una lastra protettiva, intorno al santo. In occasione della festa, inoltre, il monaco prelato della Certosa si affaccia da una grata in ferro dall’interno del monastero per benedire i bambini, i famosi certosini, condotti dai familiari nella speranza di ricevere una grazia.




C'è 1 Commento

Aggiungi i tuoi

Invia un nuovo commento