Duomo-Catanzaro

Duomo di Catanzaro: punto di incontro tra storia e cristianità

Il duomo di Catanzaro è uno dei monumenti storici più importanti della città. Costruito in epoca normanna, intorno al 1121 venne dedicato a Santa Maria Assunta e agli Apostoli Pietro e Paolo. Intorno al 1511 la chiesa venne modificata e la sua facciata venne ristrutturata in stile rinascimentale. Tuttavia, a causa del terremoto che nel 1638 devastò la città, la facciata crollo interamente. I bombardamenti della seconda guerra mondiale distrussero gran parte della struttura, sia interna sia esterna, tanto da rendere necessario una ricostruzione vera e propria.

I lavori di ristrutturazione e ricostruzione, iniziati nel 1955, portarono alla distruzione di molti elementi architettonici e artistici di grande importanza, tra cui altari d’incantevole bellezza artistica.
La struttura è suddivisa in tre navate, con tre accessi sulla facciata principale e uno su ogni facciata laterale. La piazza del Duomo si affaccia lungo la parete laterale della Chiesa e non su quella centrale.

Fortunatamente non tutto è andato in rovina ma diverse opere sono state portate in salvo e possono essere ammirate, come il busto in argento di S. Vitaliano, la statua della Madonna delle Grazie (1595), la statua di Dormitio Virginia (1600), la statua in legno della Vergine Addolorata, ubicata sotto la pala dell’antico altare maggiore e la tela della Sacra Famiglia, realizzata da Augimeri nel ‘700.

Percorrendo l’interno della cattedrale non sarà difficile notare come il vecchio si contrappone al nuovo, è il caso delle opere moderne: le tele raffiguranti i patroni della città, le stazioni della Via Crucis, gli affreschi che raffigurano la Santissima Trinità subito nell’arco Santo e le raffigurazioni dei quattro evangelisti, nelle vele dei pilastri, nella cupola.
Da non dimenticare le porte di bronzo della facciata principale, opera di Eduardo Filippo su richiesta dell’Arcivescovo Cantisani. Le tre porte, realizzate in occasione del Giubileo 2000, rappresentano 3 temi molto importanti.
La Porta della Speranza, posta sulla facciata laterale, raffigura i Santi della Cattedrale e della città, il popolo guidato da Papa Giovanni Paolo II, nell’atto di entrare nel Duomo di Catanzaro. La porta ricorda, dunque, la visita del Papa nella Cattedrale, nel 1984. La porta laterale che affaccia direttamente su Piazza Duomo è quella più utilizzata dalla comunità.
La Porta del Giubileo, invece, è la porta centrale del Duomo di Catanzaro e rappresenta la partecipazione della Trinità alla Redenzione, dove la figura del Cristo appare prima crocefisso, poi risorto e infine asceso.

A sinistra e a destra della Porta del Giubileo, sono state realizzate la Porta delle Beatitudini e la Porta dell’Eucarestia, connesse alla Porta Centrale del Giubileo.

 

Indirizzo: Piazza Duomo
Orari: Tutti i giorni 08:00 – 12:30 / 15:30 – 18:30
Ingresso: libero
Sito: Duomo di Catanzaro




Non ci sono commenti

Aggiungi i tuoi